Arriva l’autunno: ecco cosa mettere in tavola

Domani sarà l’equinozio d’autunno, ecco chiudersi la stagione calda. Inizia così il tempo di transizione: si passa dall’afa estiva al freddo invernale. Tutto si trasforma, dentro e fuori. Cala la temperatura e nasce la tendenza a mangiare di più. Si accorciano le giornate e, conseguentemente, si genera una modificazioni della concentrazione degli ormoni circolanti nel nostro organismo. Inoltre, in questo periodo, assistiamo a una diminuzione dei livelli di serotonina, noto per essere l’ormone che induce calma e buon umore; ne deriva la tendenza stagionale a ricercare cibi ricchi di zuccheri semplici tra cui dolci, pasta e pane. Ma attenzione: esagerare con questi alimenti può generare affaticamento del fegato e aumento dei livelli di insulina nel sangue!
Sappiamo poi, per esperienze comuni, che con l’autunno cresce l’esposizione ai malanni stagionali, anche per questo è importante rafforzare le difese immunitarie. Per andare incontro a queste esigenze dell’organismo è fondamentale prediligere alimenti di stagione, meglio ancora se prodotti con metodi biologici o biodinamici. Sono queste le scelte che ci offrono garanzie sul fatto che subiscono meno trattamenti chimici, che idealmente maturano sulle piante e che quindi contengono un’alta quantità di vitamine, sali minerali, fibre e antiossidanti.
A confermarlo è la nutrizionista, dott.ssa Federica Montefusco, che consiglia:
Consumare alimenti di stagione è importantissimo per la salute del nostro organismo. La natura del resto ci regala, attraverso gli alimenti, le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno per affrontare con energia ciascuna stagione e per restare in forma. Per preparare l’organismo all’arrivo dell’inverno via libera a kiwi, mele, melograni, kaki, uva, pere e agrumi, ricchissimi di vitamine tra cui la C, utile per rinforzare il sistema immunitario. Tra la verdura facciamo scorta di cavoli, broccoli, carote, zucca, funghi freschi, tutti ricchissimi di sali minerali e vitamine, senza dimenticare i carciofi, da consumare preferibilmente crudi, in quanto aiutano il fegato a svolgere in maniera ottimale le sue funzioni e stimolano la diuresi. Ottimi poi i semi di zucca, perfetti a merenda e ancora patate, legumi, frutti di bosco.
Insomma, anche l’autunno è un arcobaleno di colori, basta saperlo vedere. Inebriamici dei colori e dei sapori che offre, ci aiuteranno a mantenersi in forma nei mesi più freddi!
Articolo a cura di Viviana Bello grazie alla collaborazione della dott.ssa Nutrizionista Federica Montefusco.