Stimolare l’abbronzatura con l’alimentazione

“A…a…abbronzatissima”. Pare sentirla risuonare dalla voce di Edoardo Vianello. Era il 1963 e ogni anno, puntuale, ritorna nella sua leggerezza estiva e nella voglia di colorare la pelle di sole. Ma attenzione, i rischi di una errata esposizione sono risaputi. Come prevenire allora l’invecchiamento della pelle e avere un’abbronzatura da far invidia? A darci i consigli dal punto di vista alimentare è la dott.ssa Federica Montefusco, nutrizionista, che carrello alla mano, mentre fa la spesa nel nostro punto vendita biologico Nahò, racconta:

I cibi con un alto potere abbronzante sono quelli ricchi in betacarotene, precursore della vitamina A, che stimola la produzione di melanina, responsabile della tintarella. Il modo più semplice e veloce per riconoscere i cibi cosiddetti abbronzanti è guardarne il colore: diamo spazio dunque a tutti i cibi di colore giallo, rosso e arancione. Le carote sono il cibo più ricco di vitamina A, con 1200 microgrammi ogni 100 grammi di prodotto. Troviamo poi le albicocche, con 500 milligrammi di vitamina A ogni 100 grammi, ma anche pomodori, peperoni, ciliegie, cocomeri, meloni, pesche, rucola”. L’esperta nutrizionista poi precisa: “avere un’abbronzatura invidiabile vuol dire anche avere una pelle sana e nutrita: è molto importante bere tantissima acqua, per idratare la pelle, e consumare alimenti ricchi di sostanze antiossidanti, che proteggono dall’invecchiamento cutaneo e dagli effetti dannosi dei raggi UV. Tra le sostanze antiossidanti -sottolinea- ci sono le vitamine A, C ed E, presenti in gran parte negli alimenti di origine vegetale, mangiati a crudo o cotti al vapore”. E aggiunge: “per mantenere la pelle elastica è importante anche consumare cibi ricchi di Omega3, acidi grassi essenziali che contribuiscono a contrastare eritemi e irritazioni: diamo spazio ad alimenti come il pesce fresco (salmone e tonno sono quelli più ricchi di Omega3) e frutta secca”.

Un esempio pratico di colazione, pranzo e cena ideale? 

“Possiamo iniziare la prima colazione con della frutta fresca, da consumare anche come spuntino a metà mattina; a pranzo aggiungere un’insalata di pomodori, carote e rucola. La frutta secca può essere un’ottima merenda pratica per il vostro snack sotto l’ombrellone, mentre una porzione di pesce fresco il piatto principale della cena”.

 

Ovviamente, oltre all’alimentazione, serve una buona crema solare, meglio se naturale e con protezione 30, 50 o 60 a seconda del fototipo, da applicare ogni due ore o dopo i bagni. Seguite i consigli e la vostra pelle ambrata vi farà risplendere.